"Dazi minacciano ripresa". E l'Fmi taglia le stime Pil dell'Italia

Rated: , 0 Comments
Total hits: 5
Posted on: 07/16/18
Scure del Fondo Monetario Internazionale sulle stime di crescita italiana per quest'anno e per il prossimo. Nel 2018, prevede l'aggiornamento del World economic outlook, il Pil salirÓ dell'1,2% contro l'1,5% segnalato nel rapporto di aprile, mentre nel 2019 l'aumento si fermerÓ all'1%, lo 0,1% in meno rispetto al dato pubblicato nella primavera scorsa.Tra le cause della frenata, spiegano i tecnici dell'istituto di Washington, ci sono "l'allargamento dello spread sul debito sovrano e le condizioni finanziarie pi¨ strette sulla scia delle recenti incertezze politiche che impatteranno sulla domanda interna". A porre "rischi significativi" sulle "prospettive" del nostro paese, il rallentamento "nella realizzazione delle riforme" e la vendita dei bond italiani che "ha ancora una volta messo sotto i riflettori le profonde sfide strutturali e la scarsa disponibilitÓ di spazi fiscali a livello nazionale".Ma pesa anche la guerra commerciale e la minaccia dei dazi che mettono a rischio la ripresa globale, stimata la crescita globale di circa il 3,9%", I rischi di un peggioramento per˛, avvertono i tecnidi dell'istituto di Washington, "sono aumentati anche nel breve periodo". Nelle economie avanzate, il Fondo prevede una crescita del 2,4% nel 2018 contro il 2,3% stimato nell'outlook di aprile. Invariata al 2,2% resta la stima per il 2019. Anche la previsione per i mercati emergenti e le economie in via di sviluppo non Ŕ stata modificata: +4,9% quest'anno e +5,1% il prossimo.




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment

Login


Username:
Password:

forgotten password?