L'Anpi contro l'anniversario della marcia su Roma: "Illecita, contro la Carta"

Rated: , 0 Comments
Total hits: 2
Posted on: 10/12/18
Per il 28 ottobre a Predappio è stata programmata la commemorazione della marcia su Roma, ma l'Anpi sta già iniziando a pestare i piedi e non vuole celebrare il 96esimo anniversario."Una celebrazione grave e illecita che va manifestatamente contro la Costituzione e celebra apertamente il fascismo", scrive in una lettera di diffida al prefetto e al questore di Forlì l'Anpi. La programmata commemorazione della marcia su Roma a Predappio, paese natale di Mussolini, il 28 ottobre, quindi, non s'ha da fare. "Ogni anno, in questa occasione - scrive l'Associazione dei partigiani - assistiamo a un corteo di camerati in camicia nera che espongono simboli dell'odio (svastiche, fasci littori o celtica) e porgono, con fare osannante, il saluto romano al sacrario di Benito Mussolini. Ulteriore aggravante è rappresentata dal fatto che i manifestanti non chiedono l'autorizzazione alle Autorità competenti e di fatto ogni volta questa celebrazione viene tollerata".Celebrare la marcia su Roma e Benito Mussolini, continua l'Anpi, "vuol dire celebrare il fascismo. Consentire la celebrazione della marcia su Roma e di Mussolini significa disattendere e violare il dettato della Costituzione. La XII disposizione di attuazione della Carta vieta la ricostruzione del partito fascista e quindi i valori del fascismo. La gravità e illiceità dell'evento è così evidente che non può essere taciuta".Consentirlo "costituirebbe apologia del fascismo. Nè si può affermare che vietando la celebrazione si neghino le libertà costituzionalmente tutelate come quella di riunione e di manifestazione del pensiero". Insomma, l'Anpi si oppone alla celebrazione del 96esimo anniversario della marcia su Roma e per questo invita "il prefetto" a vietarla "in quanto illecita e illegittima".




>>

Comments
There are still no comments posted ...
Rate and post your comment

Login


Username:
Password:

forgotten password?